PROCEDURE INTERNE DI GESTIONE DELLE EMERGENZE

Stile e qualità

Sono presenti in palestre le PROCEDURE INTERNE DI GESTIONE DELLE EMERGENZE

Queste procedure completano l’informazione sulla gestione delle emergenze e sono destinate al personale non assunto con accordi di lavoro tipo sportivo. Art. 25 Legge 13/05/1999 n°133 , quali insegnanti, assistenti,magazzinieri e personale amministrativo .

DOTAZIONI D’ EMERGENZA

  1. uscite d’emergenza
  2. 3 piani di evacuazione esposti
  3. 6 estintori
  4. segnaletica
  5. cassetta pronto soccorso a norma e presidi sanitari extra legge
  6. defibrillatore e personale certificato al suo uso
  7. luci d’emergenza a norma
  8. responsabile delle emergenze

 

USO DELL’ESTINTORE

  1. Verificare se la classe di fuoco è compatibile con l’estintore
  2. Assicurarsi di avere una via di fuga
  3. Togliere la spina di sicurezza
  4. Assumere la posizione di attacco ed impugnare la lancia
  5. Premere a fondo la leva e dirigere il getto alla base del fuoco

PROCEDURA IN CASO DI INCENDIO

  • L’allarme sarà dato con la voce indicando la zona della palestra interessata
  • Gli insegnanti delle sale judo, fitness e pesistica raccoglieranno i frequentatori preparandoli ad una eventuale evacuazione.
  • L’insegnante di pesistica, dopo aver verificato che l’ascensore non sia usato, spegnerà interruttore generale della corrente nel quadro generale.
  • Successivamente l’insegnante di pesistica proverà a spegnere l’incendio con gli estintori.
  • La segretaria, dopo aver chiuso la cassa, salirà negli spogliatoi per controllare che le persone siano pronte ad abbandonare l’edificio e se necessario avviserà i vigili del fuoco.
  • Il responsabile ordinerà o il cessato allarme o , dopo aver verificato la percorribilità delle vie di fuga , l’ evacuazione.
  • Dalla sala fitness si uscirà per la scala di emergenza, mentre dagli altri locali dalla porta principale.
  • Luogo di ritrovo : spazio dietro la baracca dei fiori di via Flavia.

EMERGENZA SANITARIA

INFORTUNIO SPORTIVO

  • Verificare il tipo di danno. Se agli arti applicare gli appositi cuscinetti di ghiaccio
  • Se si sospettano lesioni più gravi, non muovere l’infortunato. Dopo aver verificato lo stato di coscienza, avvertire immediatamente il 118

IN OGNI CASO,PER SICUREZZA E PER MOTIVI DI RESPONSABILITA’, AVVERTIRE IL 118

MALORE

Avvertire il responsabile del DAE

Verificare  COSCIENZA  , RESPIRO , CIRCOLAZIONE

Se si tratta di un svenimento momentaneo alzare le gambe in modo da far

riprendere conoscenza

ALLERTARE  IL 112 ( EX 118 )

 

LA CHIAMATA

DEVE ESSERE BREVE E PIU’ PRECISA POSSIBILE :

  • Nome e cognome del CHIAMANTE
  • Luogo da cui si chiama : TRIESTE, PALESTRA A&R – VIA FLAVIA 9 (ex cinema Lumiere- vicino al Palatrieste)
  • Recapito telefonico da poter esser ricontattati : 040/813375
  • Descrizione dell’infortunio e gravità, valutazione dello stato di coscienza
  • In caso di urgenza mandare UNA PERSONA DAVANTI ALL’INGRESSO PER FACILITARE I SOCCORSI
  • Liberare la zona vicino all’infortunato e il percorso più breve per raggiungerlo